loader image

Le 6 cose che devi assolutamente sapere sulla tua bolletta elettrica per riuscire a capire dove vanno a finire i tuoi soldi

Come leggere la bolletta elettrica?

[divider height=”30″]

La lettura della bolletta elettrica è spesso un momento di confusione: devi gestire la tua azienda, i contatti con i fornitori, con i clienti, e poi ci sono i dipendenti, il commercialista…, e dover cercare di interpretare le voci di spesa di una bolletta non è certo la cosa più piacevole e prioritaria per te. Anche se, come è giusto che sia, ti farebbe piacere sapere dove vanno a finire i tuoi soldi. O sbaglio?

[divider height=”30″]

Dove vanno a finire i tuoi soldi?

Fino a qualche mese fa i vari fornitori di energia presentavano fatture di 7 o più pagine, con voci incomprensibili, con l’unico risultato che, davanti a quei “geroglifici”, rinunciavi a comprendere in che modo si arrivava a formare l’importo finale della bolletta.

Questo aspetto è di grande importanza: al netto delle imposte, sapere con chiarezza il costo dell’energia e, ad esempio, le sue differenze per fasce orarie, ti permette di intervenire sui costi, modificando eventualmente alcune abitudini di consumo per avere una riduzione dei costi.

Pensa di poter risparmiare, attraverso una lettura consapevole della bolletta e alla scelta del fornitore di energia più conveniente, fino a 40€ a fattura: risparmieresti fino a 480€ all’anno.

Quanto ti costa non comprendere nel dettaglio le voci di costo e pianificare delle azioni per ridurre i consumi?

Quanti soldi avresti potuto risparmiare negli ultimi 5 anni?

Basta lamentarsi delle tasse che fanno lievitare i costi della bolletta, non puoi farci niente.
Se analizzi la tua bolletta, invece, puoi fare molto per ridurre i costi dove tu hai il massimo controllo.

[divider height=”30″]

Un primo passo per fare chiarezza sulla tua bolletta

Da settembre 2015 l’ Autorità per l’energia ha autorizzato l’emissione della Bolletta 2.0, una bolletta semplificata, che dovrebbe aiutare i consumatori a diventare più consapevoli della loro spesa.
Nonostante questo non sempre le varie voci sono chiare per i non addetti ai lavori, e in questo post voglio far luce definitivamente su questi costi:

  1. Spesa per la materia energia: il prezzo è composto da una quota fissa (€/anno) e una quota energia (€/Kilowatt), con prezzo differenziato per fasce orarie. E’ una di quelle voci da controllare attentamente per poter decidere come andare a risparmiare sulla bolletta. Fai attenzione: questa voce, per le aziende, può variare di mese in mese
  2. Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: comprende gli importi fatturati per le diverse attività che consentono ai fornitori di consegnare ai clienti finali l’energia. E’ composta da una quota fissa (€/anno), una quota potenza (€/Kilowatt/anno) e una quota energia (€/Kilowatt). Anche in questo caso, facendo attenzione sui consumi, puoi abbassare il costo di questa spesa. Questa voce può variare ogni trimestre
  3. Spesa per oneri di sistema: comprende tutti i costi relativi alla gestione della rete di distribuzione, ed è composta da una quota fissa (€/anno) e una quota energia (€/Kilowatt). Anche qui puoi diminuire l’importo della quota energia, riducendo i consumi. Può variare ogni trimestre
  4. Ricalcoli: trovi questa voce solo se vengono ricalcolati gli importi già pagati in bollette precedenti a causa di una variazione dei prezzi o di una modifica dei consumi
  5. Altre partite: sono quelle voci extra, tra le quali: pagamento degli interessi di mora, costi di allacciamento, l’addebito o la restituzione del deposito cauzionale
  6. Imposte: comprendono accisa, che si applica sulla quantità di energia consumata, e IVA. Attualmente l’iva per le utenze non domestiche è pari al 22%

[divider height=”30″]

E se la Bolletta 2.0 non basta a darti le risposte che cerchi?

Da anni Sundera al fianco delle imprese come la tua per semplificare la vita degli imprenditori, e garantire una gestione trasparente della spesa in energia. E’ proprio per questo che abbiamo scelto come partner PiùEnergia, azienda italiana accreditata presso l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico. I nostri consulenti sono al fianco di centinaia di imprese che ogni giorno scelgono di dedicarsi al 100% al loro business, senza più la preoccupazione di ricevere bollette poco chiare e con dei costi fuori controllo.

Abbiamo a cuore la tua serenità e il benessere economico della tua azienda: inserisci i tuoi dati di contatto qui sotto, avrai una consulenza personalizzata gratuita per fare chiarezza sulla tua bolletta e definire un piano di risparmio su misura.
[divider height=”25″]

Fabio De Lucia

[divider height=”25″]
[custom-skins-contact-form-7 id=”2470″]

Pin It on Pinterest