loader image

Vi invito a leggere questa lettera e a farla leggere ai vostri soci, dipendenti, clienti, familiari entrati nel panico!

Il Dpcm è duro, molto duro! Ma noi siamo più duri del Dpcm!

Sino al 3 aprile ci sono tanti paletti, ma quei paletti non devono traumatizzarvi!

Quei paletti, non vi devono colpire emotivamente, non vi devono fermare né demoralizzare!

Marzo da sempre è stato un mese commercialmente positivo, ma questa volta ci sono paletti rigidi!

Non lasciatevi colpire dalla psicosi generale:

✅ comunicate con tutte le vostre forze, con stile garbo e precisione che vi attenete alle regole ma che andate avanti!

Se fate eventi al pubblico, rispettate il metro di distanza, ma non annullateli! Lo farò personalmente: non mi fermo! Rispetto le regole ma non mi fermo!

✅ sfruttate tutte le risorse che avete per produrre ciò che potete e lavorate per prepararvi ed essere pronti quando questo sarà finito!

Quando sarà dato il via libera dovrete essere in pole position, non già morti!

Conte è stato chiaro: le misure di contenimento per evitare contagi sono state fatte prevalentemente perché se dovessero moltiplicarsi i contagi il sistema sanitario non saprebbe dove ospitare i contagiati!

Comunicate questo ai vostri clienti: non il timore di morire!

✅ portate avanti trattative, vendite, azioni commerciali: niente baci e abbracci, ma non fermatevi!

Se avete una newsletter verso i clienti, comunicatelo!

Se avete un servizio di messaggistica, fatelo!

COMUNICATE la realtà non la distorsione della REALTÀ!

Rispettate le regole ma non abbassate la testa, mai!

Rialzatela più forte!

Preparate tutto ciò che vi serve per andare avanti!

Non potrà durare per sempre!

La strategia è la seguente:

Ora, sino al 3 aprile, lavorare con tutte le forze per produrre ciò che si può produrre!

Ora, sino al 3 aprile, prepararsi per attaccare il mercato non appena sarà dato il via libera!

Dal 3 aprile, battaglia per recuperare marzo e aprile!

Non fermatevi alla psicosi: da sempre, noi che abbiamo una partita iva, siamo più forti di qualsiasi terremoto emotivo arrivi!

Pin It on Pinterest