Come si scrive un articolo in ottica SEO?

29 07 22 | News di settore

Ecco alcuni suggerimenti pratici da seguire.

Scrivere un articolo in ottica SEO ti permetterà di posizionare i tuoi contenuti su Google e aumentare di conseguenza le visite al tuo sito web.

Partiamo dal principio, cos’è la SEO?

L’acronimo inglese SEO significa Search Engine Optimization cioè l’ottimizzazione per i motori di ricerca. La SEO, infatti, non riguarda solo la scrittura dei testi ma anche la costruzione del sito web.

Come scrivere un articolo in ottica SEO

Posizionare un articolo correttamente su Google dipende da tanti fattori di cui noi ne conosciamo solo alcuni e a cui, ogni anno, Google apporta modifiche. È fondamentale, dunque, tenersi sempre aggiornati a riguardo.

Importante quando si scrive un articolo in ottica SEO è soddisfare l’intento che ha un utente quando ricerca un determinato argomento, significa che gli articoli devono soddisfare una query di ricerca, ossia le parole chiave più ricercate su Google.

Per far questo ci sono a disposizione diversi tool che ci aiutano a decifrare le chiavi di ricerca più utilizzate come Seozoom, Semrush ecc.

È importante che le keyword siano inserite nell’articolo in maniera naturale senza interrompere il filo discorsivo dell’argomento.

Scrivere in ottica SEO, infatti, possiamo dire che è come scrivere per due interlocutori: per l’utente e per l’algoritmo di Google.

Web Agency nazionale con sede a Bari
Scrivere un articolo in ottica SEO

Gli heading e la scrittura in ottica SEO

La lunghezza di un articolo deve comprendere almeno 800 parole ed è preferibile suddividere i paragrafi ognuno con un sottotitolo adeguato.

È fondamentale suddividere il testo con gli heading ossia i titoli che vanno da H1 a H6 perché in questo modo aiutiamo il motore di ricerca a capire di che argomento stiamo parlando.

Questo non è un consiglio ma è un metodo obbligatorio soprattutto per facilitare la lettura dell’articolo da mobile.

Se scrivessimo un articolo come un file word, la soglia di attenzione del nostro utente calerebbe in meno di due secondi!

Gli H2, H3, H4 (e a seguire fino all’H6) danno uniformità e coerenza al testo e aiutano il lettore a capire come verrà trattato l’argomento.

Gli anchor text: cosa sono e come strutturarli per la SEO

Gli anchor text sono un altro elemento fondamentale per scrivere in ottica SEO un articolo. Si tratta del testo che contiene al proprio interno un link interno o esterno.

Il link interno è quel link che consente all’utente di passare da una pagina all’altra del sito stesso. Il link esterno invece è un collegamento ad una risorsa esterna al sito.

Google premia la seconda tipologia di anchor link perché li considera come risorse per approfondire l’argomento relativo ai testi di ancoraggio.

Come scegliere i link da inserire per scrivere un articolo in ottica SEO

Prima di tutto non dimentichiamoci della coerenza e dello scopo del link di invogliare il lettore a voler approfondire l’argomento. Più è chiaro l’anchor link e più l’utente sarà invogliato a cliccarci sopra e ad approfondire l’argomento.

Non dimentichiamoci inoltre del bold. Scrivere parole in bold aiuta a rafforzare delle parole chiave e renderle ancora più autorevoli agli occhi di Google.

Come ottimizzare l’articolo in ottica SEO

Partendo dalla frase chiave, questa non deve essere necessariamente una parola, può essere anche una combinazione di parole che:

  • deve comparire nel testo più volte in modo naturale;
  • deve coincidere con lo slug (la parte di testo che appare dopo il nome del dominio, nell’URL di una pagina);
  • deve essere inserita in un heading;
  • deve comparire nel TITOLO SEO.

Dopo esserci dedicati alla parola chiave, c’è il titolo SEO.

Si tratta di un elemento HTML che indica l’argomento principale di una pagina web. A seguire, bisogna compilare lo slug, ovvero la parte di permalink che compare dopo il dominio.

La meta description invece è il testo che appare sotto il titolo quando facciamo una ricerca ed è fondamentale per attirare persone e migliorare il posizionamento organico dell’articolo.

Ricorda che è preferibile comporre una meta description snella, scorrevole ed efficace che dia subito l’idea all’utente su che pagina web andrà a a finire e soprattutto deve sempre contenere al suo interno la parola chiave.

Per concludere

Per scrivere un articolo in ottica SEO non bisogna essere per forza dei grandi calcolatori matematici o grandi esperti.

Ciò che conta davvero è attenersi ad alcune regole e non perdere di vista i due interlocutori a cui si rivolge il nostro articolo: gli utenti che leggeranno il nostro articolo e l’algoritmo.

Ricorda sempre: mettiti nei panni di chi dovrà leggere.

E tu hai già sperimentato questa tecnica per i tuoi articoli?

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, contattaci! 😊

0 0 votes
Esprimi un giudizio
Iscriviti ora
Inviami una notifica
guest

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments