Facebook come TikTok? Ecco come intende modificare il suo algoritmo.

23 06 22 | News di settore

È questo l’intento di Facebook, rendere il feed simile a quello dell’app TikTok e quindi di ripensarlo completamente.

Ecco il piano del nuovo algoritmo di Facebook

La priorità sarà data, non più ai post degli account seguiti dagli utenti, bensì consiglierà post a prescindere dalla loro provenienza, e non solo.

Dopo anni che Messenger e Facebook hanno viaggiato su due app differenti, si riuniranno proprio per competere con la funzione di messaggistica di TikTok.

Cosa accadrà ai reels di Facebook nel nuovo algoritmo?

Contemporaneamente con la crescita dei Reels per l’app Instagram, che ha risposto prontamente al successo degli stessi su TikTok, i dirigenti di Meta credono fortemente che lo stesso trattamento per l’algoritmo di Facebook potrà attirare nuovamente un target giovanile.

A questo proposito, il dirigente di Meta ha riconosciuto che la società ha colto lentamente la minaccia rivolta da TikTok nonostante sia cresciuta inizialmente grazie alla pubblicità proprio su Facebook e Instagram.

Ad oggi, Meta vede TikTok come sempre più invadente soprattutto per la crescente importanza della messaggistica privata presente all’interno dell’ app del suo competitor.

Come funzionerà Facebook adesso?

L’utente visualizzerà la scheda principale di Facebook con un mix di storie e reels nella parte superiore, seguita dai post consigliati dall’algoritmo.

L’intento è quello di offrire un’esperienza concentrata di più sull’aspetto visivo suggerendo la visione di video con suggerimenti per indirizzare l’utente all’invio di un messaggio agli amici.

Per questo Facebook sta lavorando per posizionare i messaggi in arrivo di Messenger, in alto a destra, proprio per rompere definitivamente la separazione di Messenger in un’app esterna.

Fondamentale per Meta è aver intuito l’importanza della pagina principale “For You” con cui TikTok ha fatto un passo avanti notevole, proponendo agli utenti la visualizzazione di video senza la necessità di seguire gli account prima della visualizzazione, dando loro modo di diventare virali velocemente senza un ampio seguito.

Analizzando le attività “passive”, è riuscito ad indovinare cosa piace ai suoi utenti in base alle abitudini di visualizzazione.

Il progetto “Mr. T ”

Il team di Facebook sta lavorando ad un progetto con un nome in codice “ Mr. T.” pensato per poter proporre agli utenti un feed ordinato sia in modo cronologico che ordinato per gruppi, pagine e amici che seguono.    

Riuscirà Facebook a ritornare sul podio e a catturare nuovamente l’attenzione dei suoi giovani utenti?

Stay Tuned!

0 0 votes
Esprimi un giudizio
Iscriviti ora
Inviami una notifica
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments